Forse grazie al nostro amato caffè, seppure virtuale, riusciremo a superare lo stress da smart working.

Nell’ultimo anno, come ben sappiamo, milioni di persone nel mondo hanno dovuto stravolgere la loro routine quotidiana. Recenti studi hanno rilevato che lavorare da casa non è così facile come potrebbe sembrare. Tante le difficoltà. Innanzitutto quella di ritagliarsi uno spazio “tranquillo”, spesso con figli da gestire in didattica a distanza. Ma anche la mancanza dei confronti a tu per tu con colleghi e superiori o la scadente ergonomia della postazione di lavoro.

Conseguenze? Sicuramente un aumento di patologie fisiche e psicologiche da stress e di disturbi muscoloscheletrici causati dalle posture scomode. Per non parlare della drastica riduzione dell’attività fisica, data dalla maggiore sedentarietà

La sindrome da BurnOut

Una ricerca Linkedin, condotta su un campione di 2000 persone che lavorano in smart working, ha evidenziato uno stress diffuso. Il 46% degli intervistati ammette di sentirsi più ansioso ed il 48% dichiara di staccare dal lavoro almeno un’ora dopo ogni giorno. Infatti, lavorando da casa, il confine tra lavoro e tempo libero si assottiglia. Il rischio BurnOut, affermano gli psicologi, è dietro l’angolo.

In questa situazione di grande incertezza ed ansia diviene allora fondamentale riuscire a ritagliarsi, anche in casa, dei momenti di pausa. Persino prendere un caffè “virtuale” con i colleghi dall’altro lato dello schermo può contribuire a farci staccare la spina e ritrovare l’equilibrio perduto.

E mentre tu pensi a rilassarti, al caffè ci pensiamo noi! Ti basta scegliere il tuo espresso preferito sul nostro shop.

Se mentre sorseggi il tuo caffè vuoi leggere qualche altra curiosità, non ti resta che sfogliare il nostro blog. Lo sapevi per esempio che l’odore del caffè aumenta la concentrazione? Scopri di più su Profumo di caffè.