Negli Stati Uniti il 2018 ha visto l’affermazione del “cheese tea”. Il 2019 sembra, invece, essere l’anno del nuovissimo “cheese coffee”, ossia caffè al formaggio. 

Si tratta di una bevanda ricoperta da un gustoso strato schiumoso che comincia a diffondersi nelle più note caffetterie del paese. Questa particolare bevanda spopola ormai anche sui social, in special modo su Instagram, diventando uno dei food trend del momento.

Il caffè al formaggio in America

Dopo i cappuccini colorati ed altre bevande a dir poco fantasiose ecco il momento di una variante gustosa del classico caffè americano, servita anch’essa nel tipico bicchierone: un caffè lungo decorato in sommità con una soffice e schiumosa crema frullata a base di formaggio. Di solito si tratta di mascarpone, dal caratteristico sapore a metà strada tra il dolce e il salato. Del resto anche da noi in Italia l’abbinamento tra mascarpone e caffè è il cuore del famosissimo Tiramisù.

E nel resto del mondo?

Il caffè al formaggio esiste anche altrove e da molto tempo. Uno dei più famosi è il “kaffeost” servito in Svezia, diventato ormai un vero rituale da condividere in famiglia o con gli amici. Si tratta di una tazza di caffè bollente nella quale vengono tuffati gustosi cubetti di formaggio di latte vaccino, fritto o cotto alla griglia.

Molto conosciuto è anche il “cà phê trúng” o caffè all’uovo venduto nei mercati del Vietnam: caffè in polvere, tuorlo d’uovo, burro, latte condensato e formaggio. Un’invenzione risalente al 1946 come alternativa nutriente al latte, difficilmente reperibile a quell’epoca.